Maranta

Maranta

Maranta

La Maranta è una pianta sempreverde con fogliame molto decorativo. La Maranta fa parte del genere “Calathea” che comprende 300 specie sempreverdi, perenni, rizomatose originarie delle zone subtropicali del Sud America. Si coltivano per la loro bellezza, per gli effetti decorativi dati dalle foglie ovali che si presentano sulla pagina superiore con dei disegni verdi e gialli: il contrasto di colore ottenuto, le forme dei disegni e la loro distribuzione sulle foglie, ricordano in qualche modo le penne di un pavone. Le oltre centocinquanta cultivar possono offrire soluzioni estetiche estremamente diverse , ma tutte particolari e di sicuro impatto all’interno di un’appartamento. Anche la forma e le dimensioni delle foglie variano moltissimo trovando la “Calathea grandiflora” con le foglie increspate di color verde brillante, “Calathea insignis” con un fogliame lungo e stretto con il margine ondulato”, ” Calathea makoyana” con le sue lunghe foglie ovali, portate da lunghi piccioli sottili che si diramano dai fusti principali, ” Calathea zebrina” la quale presenta foglie verde smeraldo con bande più scure che partono dalla nervatura centrale in modo quasi orizzontale. Tutte queste si adattano bene a vivere in appartamento in quanto richiedono climi temperati e poco terreno per la crescita delle radici. Si consiglia di posizionarla in ambienti con luce filtrata, poichè se esposta al sole diretto possiamo rischiare che le foglie diventino pallide o di provocargli qualche “scottatura”.

Come curare Maranta

  • Esposizione

    E’ una pianta che si presta molto bene a vivere negli ambienti domestici poiché non richiede particolari condizioni di luminosità. E’ invece molto sensibile ai raggi diretti del sole che non la devono mai raggiungere.

  • Annaffiature

    Durante il periodo di vegetazione il terriccio deve essere sempre umido; durante il riposo lasciar asciugare il terriccio tra le annaffiature. Evitare i ristagni d’acqua per non far marcire la pianta.

  • Concimazione

    Fertilizzare ogni due settimane dalla primavera all’autunno con un concime apposito per piante verdi.

  • Temperatura

    E’ molto esigente in fatto di temperatura; molto importante che non scenda mai sotto i 18°C; tollera le massime intorno ai 30-32°C.

  • Rinvaso

    Quando la pianta è ancora giovane, va rinvasata circa cinque volte all’anno. Poi quando raggiunge l’altezza di circa venti centimetri, essa può ritenersi adulta, e la messa a dimora va effettuata solo due volte all’anno. Quando fate questa difficile operazione, raccomandiamo di usare dei vasi fatti interamente di terracotta, perché favoriscono il filtro dell’aria nella terra.

  • Terricco

    Miscela di terriccio, torba neutra e sabbia in parti uguali. Sono facilmente reperibili sul mercato terricci confezionati per piante verdi.

  • Pulizia

    La Maranta non richiede un eccessiva pulizia,basta tagliare le foglie che si essiccano e sono in eccesso. Prima di potare,lavare molto bene gli utensili.

  • Patologie

    Macchie sulla pagina inferiore delle foglie potrebbero significare che siete in presenza di cocciniglia ed in particolare della cocciniglia farinosa.